IL GRUPPO ARCHEOLOGICO KROTONIATE PER LA DIFESA DEL PATRIMONIO STORICO ARCHEOLOGICO MONUMENTALE E AMBIENTALE A QUARANTANNI DALLA SUA FONDAZIONE.

Quest’anno ricorre il “Quarantennale”  della fondazione del Gruppo Archeologico Krotoniate, avvenuta nel gennaio del 1973.
Vincenzo Fabiani  ed altri amici, che sono stati partecipi della sua fondazione,  erano motivati dalla esigenza e dalla volontà di salvare dalla distruzione i  numerosi settori di tessuto urbanistico antico,  emergenti dagli scavi effettuati dalle ruspe, nei cantieri edilizi operanti, negli anni settanta, nel centro cittadino di espansione moderna di Crotone. Purtroppo non si riuscì a salvare dalla distruzione tali evidenze di archeologia urbana, ma si riuscì ad ottenere che in alcuni dei cantieri edilizi si potesse procedere ad uno scavo preventivo da parte degli organi di tutela dello stato, ai fini dell’acquisizione dei dati scientifici, che hanno contribuito alla conoscenza della topografia e dell’urbanistica dell’antica Kroton. Questi scavi preventivi, oltre a restituire la mappa dei settori di tessuto urbano indagato, hanno portato anche al recupero dei reperti mobili antichi in stato più o meno frammentario, utili sia per la datazione delle case e degli edifici, ma anche in se stessi per il loro valore artistico e quali testimonianze della vita della città in epoca greca. Al recupero dei reperti, provenienti dai cantieri edilizi sfuggiti alla sorveglianza dell’autorità preposta e perciò non oggetto di scavo archeologico, ha contribuito il Gruppo Archeologico Krotoniate  sin dalla sua fondazione, mediante il controllo dei luoghi dove il materiale di scavo provenienti dai cantieri veniva scaricato. Oggi tutti i reperti archeologici provenienti dagli scavi o comunque recuperati si trovano esposti nelle vetrine del Museo Archeologico Nazionale di Crotone o depositati nei suoi magazzini.

C’è da aggiungere, a questa esperienza negativa degli inizi dell’archeologia urbana di Crotone, che nei decenni successivi si è proceduto con maggiore rigore, nel senso della conservazione di ulteriori settori di tessuto urbano indagato, al disotto o nell’ambito delle nuove costruzioni.

In Facebook, sul diario del Gruppo Archeologico Krotoniate, partendo dalla premessa su riportata, è iniziata la pubblicazione di foto e testi relativi agli eventi (mostre, attività di sensibilizzazione, campi ecc.) che hanno segnato la vita del Gruppo sin dalla sua fondazione.

G.A.Krotoniate, 22 gennaio 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *